Home / LE NOSTRE CREAZIONI / Frankenstrat EVH Mood: Dime + FrankenStyle = FrankenDimebag

Frankenstrat EVH Mood: Dime + FrankenStyle = FrankenDimebag

La matematica non è un’opinione, lo sappiamo tutti, ma una semplice addizione può portare a qualcosa di sensazionale, è l’addizione è questa, tutta in Frankenstrat EVH Mood: Dime + FrankenStyle = FrankenDimebag!

Verniciare uno strumento è cosa che facciamo tutti i giorni, personalizzare uno strumento pure … alcuni sono degni di nota, ed in questo articolo siamo pronti a svelarvene uno.

  • Chitarra: Washburn  Dime 333 (anno di produzione 2000)FrankenDimebag personalizzazione Washburn 333
  • Aspetto finale: Frankenstrat Style
  • Vernice utilizzata: acrilica a doppio strato
  • Trasparente utilizzato: acrilico lucido
  • Fondo utilizzato: acrilico 2K
  • Tecnica utilizzata: a spruzzo con pistola, applicazione di adesivi
  • Tastiera: palissandro
  • Colore originale: nero

Lo strumento appartiene ad un bravissimo chitarrista amatoriale, Giuseppe, grande appassionato di musica ed estimatore di due tra i più grandi chitarristi della scena Metal mondiale:

  • Dimebag Darrell
  • Eddie Van Halen

L’unione di queste grandi passioni fa nascere in Giuseppe l’idea di realizzare una chitarra tributo ed eccoci qua: Dime + FrankenStyle = FrankenDimebag .

Il nostro intento ora è quello di svelare o meglio raccontare i passi fondamentali della personalizzazione di questa chitarra tributo:

  • Pianificazione e progetto su disegno
  • Processo di levigatura iniziale
  • Fase di stuccatura e rimozione difetti che la chitarra originale presentava
  • Mascheratura
  • Applicazione fondo apposito + levigatura post
  • Verniciatura con Rosso EVH in base opaca a doppio strato
  • Fase di applicazione adesivi FrankenStyle + adesivi di grafiche richieste
  •  1° Fase di applicazione trasparente acrilico + levigatura post
  • 2° Fase di applicazione trasparente acrilico + levigatura post
  • 3° Fase di applicazione trasparente acrilico + levigatura post

 

 

Dime + FrankenStyle = FrankenDimebag ed i processi applicativi

La FrankenDimebag è stata parte di un progetto che ci ha dato grande soddisfazione portare avanti ma che ci ha fatto inciampare in tante lavorazioni “extra” per la situazione dello strumento sotto il suo strato di vernice nera originale.

In una personalizzazione del genere abbiamo dovuto come prima cosa pianificare il progetto in studio.

Abbiamo lavorato inizialmente sul disegno che ci aveva preventivamente inviato Giuseppe e devo dire che il suo estro nel ricreare graficamente una bellissima livrea FrankenStyle ci ha dato l’interesse e la carica necessaria per portare avanti la verniciatura nel migliore dei modi.

La Dime 333 ci è arrivata in una robusta custodia rigida.

Dopo aver ispezionato lo strumento (il body formato da 3 pezzi dei quali erano ben visibili purtroppo i punti di giunzione) abbiamo subito iniziato il processo di levigatura iniziale ben sapendo che lo strumento poteva nascondere le classiche insidie di uno strumento coperto da una vernice nera (poliestere).

Questo processo effettuato con strumenti meccanici solamente per il 20% della sua estensione e per un buon 80% con levigatura a mano con carte abrasive fini (P.400 / P.600) ha portato alle prime problematiche:

  • Pezzi interi di stucco che si sgretolavano al passaggio delle carte come fossero pasta frolla
  • Diversi spessori ed assorbimenti della vernice originale
  • Scarsa attenzione nella fase di giunzione dei 3 pezzi del body come menzionato sopra

Tutto questo ha portato a tanto lavoro in più, soprattutto l’aggiunta del processo di stuccatura e rimozione dei difetti che lo strumento presentava.

Poi è arrivato il momento della fase di mascheratura ed ogni parte dello strumento che doveva essere lasciato intonso (tastiera, parte front della paletta, ecc…) è stato protetto con carta apposita e fine line speciali.

A questo punto si è potuto procedere con la parte più divertente: la verniciatura!

Dime + FrankenStyle = FrankenDimebag, finalmente la verniciatura!

La fase più divertente per noi del laboratorio è ovviamente quella della personalizzazione con l’applicazione della vernice, quindi aspettavamo con trepidazione questo momento.

Abbiamo subito iniziato con l’applicazione del fondo consigliato per far risaltare il rosso EVH e poi siamo passati alla verniciatura con base opaca acrilica a doppio strato: il risultato è stato bellissimo da subito e ci ha fatto capire che tutte le lavorazioni precedenti ci avevano portato ad avere una bellissima finitura Rosso EVH.

Ora arrivava invece la parte che più avrebbe richiesto meticolosità e precisione, l’applicazione degli adesivi FrankenStyle e delle grafiche richieste.

Il lavoro di filettatura è stato improntato totalmente sul disegno di Giuseppe e tutta l’applicazione è stata effettuata a mano nel nostro laboratorio, compreso il binding nero di delimitazione della grafica EVH.

Infine si è passati al processo di sovra applicazione del trasparente acrilico bicomponente con conseguente levigatura post applicazione, questa procedura è stata effettuata per ben 3 volte per consentire la perfetta copertura della grafica.

Finito il lavoro di sovra applicazione del trasparente acrilico abbiamo aspettato le giuste tempistiche prima di preparare lo strumento per il viaggio di ritorno e quando è stato il momento di salutare questa bellissima chitarra tributo ci è dispiaciuto un po’ ma possiamo sicuramente dire che l’addizione è stata vincente!

Dime + FrankenStyle = FrankenDimebag !!!

ps. Se volete vedere la FrankenDimebag in azione nelle virtuose mani di Giuseppe guardate il video a questo link:

Qui sotto trovate altre foto delle fasi di verniciatura e posizionamento delle grafiche di questa bellissima chitarra tributo:

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Contattaci

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *