Home / PERSONALIZZARE UNA CHITARRA / Quale legno utilizzare per costruire una chitarra?

Quale legno utilizzare per costruire una chitarra?

Oggi approfondiamo un quesito molto importante che prima o poi ogni chitarrista si pone: quale legno utilizzare per costruire una chitarra?

La domanda ovviamente non ha una risposta unica perché i legni per costruire una chitarra sono molteplici ed ognuno dona allo strumento delle caratteristiche timbriche differenti.

Va da se che il legno scelto per costruire una chitarra abbia maggiore rilevanza sul suono in uno strumento acustico, meno invece sulle solid body che hanno oltre al legno una molteplicità di fattori che ne influenzano la timbrica.

Quindi quale legno utilizzare per costruire una chitarra è una questione che non si può risolvere in una semplice risposta, vanno analizzati uno per uno i legni e le loro caratteristiche.

Vediamoli in questo elenco:

  • ACERO
  • MOGANO
  • ONTANO
  • PALISSANDRO
  • EBANO
  • TIGLIO
  • FRASSINO
  • KOA

Quale legno utilizzare per costruire una chitarra: Flamed Top … … L’ACERO

L’acero è un legno molto consistente, pesante e duro utilizzato spesso per i top delle solid body (flamed top) grazie alle sue bellissime venature alcuni tipi di acero prendono il nome di acero fiammato.

acero fiammato sunburst top flamed

Quasi per niente è utilizzato invece per la costruzione del body stesso; questo legno per le sue caratteristiche fisiche enfatizza le frequenze medio alte, ha un colore chiaro e le venature in fase di verniciatura possono essere accentuate con facilità.

Viene altresì utilizzato per la costruzione delle tastiere e si può trovare una bellissima variante per i top (oltre all’acero fiammato) che viene chiamato acero occhiolinato per via del disegno della sua trama, questo particolare tipo di acero è però difficile da lavorare per la presenza di nodi.

Quale legno utilizzare per costruire una chitarra dal suono caldo e morbido: il Mogano!

Il mogano è un legno molto robusto e pesante che enfatizza le frequenze medie e basse e dona un suono caldo ed un sustain notevole.

legni per costruire chitarra moganoMolto utilizzato per la costruzione di body e manici (vedi Gibson, PRS, ecc…) e anche in campo acustico.

Non presenta venature di significativa bellezza, la sua trama e regolare e molto fitta ed il colore rossiccio gli dona un’eleganza tutta sua, una variante molto apprezzata a quella africana denominata Sapele.

Quale legno utilizzano per la maggiore in casa Fender? L’Ontano!

L’ontano (Alder) è uno dei legni preferiti in casa Fender ed è un legno molto simile all’acero, con venature in evidenza ed un colore chiaro.

Sicuramente molto meno pregiato dell’Acero ma gradevole alla vista (in casa Fender viene verniciato spesso in finitura Sunburst); al contrario dell’Acero è un legno morbido e più facile da lavorare ed è anche molto meno pesante, questo ne facilità la scelta nelle produzioni industriali.

C’è da dire che l’Ontano restituisce al chitarrista un suono ben bilanciato ed improntato sulle medie senza mai enfatizzarle, non mancano infatti i toni alti e quelli bassi, si potrebbe dire che a questo legno manchi del “carattere” ma in casa Fender poi sanno come tirarglielo fuori!

Quale legno utilizzare per costruire una chitarra: i leoni da “tastiera”

Ora parliamo di due legni bellissimi: il PALISSANDRO e l’EBANO.

E’ un legno utilizzato molto raramente per i corpi delle solid body ma spesso molto apprezzato per la costruzione di fasce e fondo di strumenti acustici: quelli più pregiati, vale a dire:

  • il palissandro brasiliano epalissandro legno per costruire chitarra
  • il palissandro del Madagascar

li possiamo trovare in chitarre di fascia alta, mentre il più utilizzato nel mid-range è il palissandro indiano, i primi due sono ormai protetti e difficile da reperire, il loro costo poi è elevatissimo.

Nelle chitarre elettriche trova il suo più grande sfogo nella costruzione delle tastiere (casa Fender, Ibanez e tanti altri).

palissandro fondo e fasce chitarra acusticaE’ un legno molto pesante e duro, difficilissimo da scheggiare e pure da lavorare; dona agli strumenti un sustain importante ed impronta la sua timbrica enfatizzando le frequenze medio-alte.

La sua bellezza estetica sta nel colore rossiccio e nelle sue evidenti venature a contrasto che lo rendono meraviglioso da vedere. Difficilmente si vernicia coprendolo proprio per lasciarlo a vista.

Per quanto riguarda l’ebano invece è un legno dal colore scurissimo, nero e privo di venature.

Molto pregiato e costoso, viene utilizzato principalmente per la costruzione di tastiere (vedi  Gibson) o per le decorazioni; al tatto risulta liscio e molto duro oltre ad avere un peso molto elevato; tutte queste motivazioni non lo fanno prendere in considerazione per la costruzione dei body.ebano tastiera gibson les paul custom

Parlando invece del timbro, l’ebano è un legno che enfatizza le frequenze alte e come il palissandro dona molto sustain allo strumento.

Torniamo ai legni per costruire i body: non parlar male del tiglio!

Il tiglio è nell’ambiente chitarristico un legno bistrattato, molto spesso utilizzato per costruire chitarre di fascia “low” e questo per i seguenti motivi:

  • basso costo
  • peso molto contenuto (per chi acquista una chitarra elettrica per la prima volta è un fattore importante: la comodità)
  • venature non troppo evidenti e poco diffuse

Ma siamo sicuri che il tiglio non sia il legno giusto per costruire la tua chitarra?

La risposta è sempre quella: dipende!retro body chitarra nitro a tampone

Dipende da quello che cerchi nel tuo strumento ed a quali caratteristiche estetiche e timbriche non potrai mai rinunciare.

Esempio. Se cerchi uno strumento:

  • leggero e comodo da gestire per un intero concerto senza affaticare le spalle
  • che abbia un suono ben bilanciato ma molto presente sui medi (ottimo per uscire dal mix generale e lanciarsi in assoli “prepotenti”)
  • non per forza con la peculiarità del legno a vista ma magari con una bella verniciatura coprente o un effetto particolare! (vedi Rainbow Wood Shmear o Ciano Violet Harlequin & Red/Green Beetle)

Il tiglio viene utilizzato come legno per costruire una chitarra da tanti marchi importanti, chi ne fa un grande utilizzo anche e soprattutto nei modelli di fascia alta è Ibanez con i suoi modelli Prestige!

Last but not least: il Frassino un ottimo legno per costruire una chitarra!

Ultimo ma non ultimo per importanza non possiamo non citare il Frassino!

Il Frassino ottimo legno per costruire una chitarra solid body, ha un elevatissimo peso specifico e riesce benissimo ad enfatizzare le frequenze medio-alte ed a dare un abbondante sustain allo strumento (usatissimo ancora oggi in casa Fender!).

Al contrario dell’Ontano ha delle bellissime venature molto larghe e marcate ed è per questo che viene lasciato a vista molto spesso (Fender Telecaster, G&L, ecc…) in bellissime verniciature trasparenti o in Sunburst dall’altissimo livello estetico quale il “Sienna Sunburst” di casa Fender!

Quale legno utilizzare per costruire una chitarra: i legni esotici!

Un’ultima parentesi è giusto farla su legni meno conosciuti ma altrettanto importanti per via o delle loro qualità sonore o per quelle estetiche.

Sicuramente in prima fila per queste ultime troviamo il KOA una acacia proveniente dal territorio Hawaiano, con venature flamed meravigliose e particolarmente marcate.

Per questo viene utilizzata nella costruzione di fasce e fondo (ma anche per la costruzione di tavole armoniche e strumenti acustici completi) di strumenti acustici ma anche per costruire i corpi delle solid body che al 99,99% vengono trattati poi con una finitura trasparente per esaltare il bellissimo disegno del legno.

C’è da dire che il KOA è un’essenza costosissima perché viene annoverata tra i legni protetti; ha un peso elevato ed una sonorità calda che ricorda quella del mogano, talvolta più neutra ma enfatizzante le frequenze medio basse.

I legni per costruire una chitarra sono molteplici e si potrebbe parlarne ancora a lungo, sicuramente torneremo sull’argomento in maniera specifica, per ora godetevi questa carrellata.

Come sempre grazie mille di leggerci e non esitate a contattarci per qualsiasi info!

Contattaci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *